23/10/12

Creare PicBadges da usare su foto

I mesi che verranno saranno caratterizzati dalla campagna elettorale per dare una svolta all'Italia, quindi sapere come creare un PicBadges con il simbolo del partito da usare sulla foto, torna estremamente utile.
Dopo la fase del Governo tecnico che, seppur abbia portato autorevolezza grazie alla figura istituzionale e credibile di Mario Monti (rispetto a chi c'era prima non è stata poi così faticosa l'impresa), economicamente si è impantanato senza offrire la giusta dose di equità e crescita mostrate nelle premesse.

Allora è arrivata l'ora di creare PicBadges gratis da usare su foto per farsi sentire su internet con il simbolo simile a un bollino. Con il solo rigore non si va da nessuna parte e le classi sociali più debole sono quelle che stanno pagando di più le scelte dettate dall'impossibilità di capovolgere quel sistema dei poteri forti che si oppongono alla richiesta dei ceti più abbienti di far contribuire con maggiore sostanza anche i ricchi che accusano di meno i problemi della crisi.


I social network sono dei mezzi di comunicazione eccezionali per far giungere il messaggio a più persone e riescono a coinvolgere i giovani, captando una partecipazione ampia a nome di chi preferisce non votare, ma astenersi nelle decisioni importanti per il proprio futuro, non è una presa di posizione sostenibile e rispettabile. Creare un PicBadges da usare sulla foto, con il simbolo del partito o del movimento seguito, può generare maggiore entusiasmo e voglia di informarsi.

Lasciare fare agli altri e limitando il controllo sempre nelle mani dei soliti noti, ci ha ingabbiati nelle condizioni che conosciamo bene e dobbiamo uscire da questa fase di stallo per aggiungere dei valori sani che fino ad ora sono stati disattesi da chi sta in Parlamento o nelle stanze dei bottoni ad ogni livello da fin troppo tempo.

Come accennavo, il web non viene sottovalutato per calcare l'incisività della simpatia e la condivisione delle notizie più rilevanti con l'estrapolazione relativa ai punti salienti delle linee programmatiche ufficiali, così tutti i militanti dei comitati sparsi per le città italiane, con la supervisione dei coordinatori provinciali e regionali, per passione e per portare il risultato a casa nei collegi di appartenenza, si mettono a lavorare sulla rete per creare i PicBadges da usare sulla foto, utilizzando i ritagli di tempo libero.

distintivo virtuale

Rimanendo nel settore mediatico indicato, la domanda che si pone spesso è quella che riguarda il simbolo dell'immagine da cambiare su Facebook o su Twitter, ovvero quel pallino del distintivo virtuale con il logo del partito di riferimento per le elezioni e, nel caso del centro-sinistra, sulle primarie che concernono il candidato.
Nella grafica ho incluso i vari passaggi da fare, che spero siano sufficienti per capire come creare un PicBadges avvincente da usare sulla foto del profilo.
Il pulsante per iniziare è chiaro a tutti, poi il secondo passaggio è quello del Template, cioè il modello e la forma da usare sull'immagine. Quelli personalizzati e peculiari disponibili sono i seguenti: il classico Button con le varianti alternative, Doodle, Ribbon, Heart (cuore) e Free Style che consente di impostare la posizione delle lettere a propria ed esclusiva discrezione.

ultimo stadio

Entro nel bello della procedura per creare il PicBadges originale da usare sulla foto del profilo di Facebook o Twitter, realizzato con l'immagine presa dal logo del partito con un'altra slide conclusiva dell'ultimo stadio, dove è chiaro che le opzioni sono semplici, quindi, si può caricare la tessera da un album di FB, dalla cartella presente sul computer, oppure dall'url di qualcosa che c'è già online, infine si pubblica l'immagine da usare sull'account.
Il generatore automatico, con l'apposito login effettuato, va ad incollare sul profilo quel nuovo identificativo che frutterà un'espressione di marketing virale non indifferente, soprattutto se altri amici si uniscono al richiamo.
Da questo pannello si centra l'oggetto dopo che sei andato a creare il PicBadges da usare sulla foto del profilo di un social network come Facebook o Twitter, si applicano i colori dello sfondo, l'inserimento di un testo integrativo e altri accessori divertenti o seri in base alla causa.

Resta la sezione per editare il capolavoro realizzato con la facoltà di ristrette conoscenze informatiche, cioè la determinazione della categoria, il titolo, le informazioni subordinate, la località di riferimento, i permessi della privacy e i tag per far trovare il contenuto in modo facile ad altri curiosi.

Adesso vi ho trasmesso abbastanza nozioni per fare una prova del bollino da creare su PicBadges e da usare sulle foto del profilo di un social network, come per esempio Facebook, Google+ o Twitter e ricordate che i test sbagliati, con i simboli del partito indesiderati e obsoleti si possono cancellare in qualsiasi momento.

Nessun commento: